La maracas

La maracas

Come è noto, le Maracas sono strumenti musicali di origine sudamericana, costituiti da una zucca cava riempita di sassolini; lo stesso nome è stato adottato per identificare la boccetta contenente al suo interno alcuni pallini di piombo. Questi pallini servono per far “suonare” la boccetta in pesca durante il recupero a tremarella: il suono prodotto attira le trote, determinando una notevole differenza in termini di catture rispetto alla normalissima bombarda galleggiante (floating); ossia con affondabilità G0. Non è una fantasia e neppure una moda: lo dicono i risultati agonistici di chi ha adottato il sistema e lo dice anche la sua rapida diffusione fra i pescatori. La canna da utilizzare per questa tipologia di pesca varia a seconda del peso dell’atrezzo; ad esempio, con una maracas da 5gr si utilizzerà una canna da piombino con potenza di lancio 2 – 6 gr, se si utilizza una maracas da 15gr bisognerà invece effettuare la lenza su una canna dall’azione di lancio adeguata, ad esempio un 10 – 15 gr; in tutti i casi è consigliabile utilizzare una canna con la cima estremamente sensibile per evitare che il pesce senta la trazione della cima durante l’abboccata. Per quanto riguarda il recupero vale sempre la solita tecnica della tremarella con la sola differenza che si effettuerà un recupero molto lento di mulinello, a volte alternato anche a piccole pause, e nel momento in cui si avverte l’abboccata, in questo caso, ci si ferma completamente sia con la canna che con il mulinello attendendo la solita partenza decisa del pesce per poi ferrare.

Quando si utilizza la maracas?


Trattandosi di una boccetta galleggiante (con affondabilità 0), capirete già da voi che questa tecnica viene utilizzata per insidiare trote rigorosamente a galla. Si tratta di una tecnica estremamente redditizia, indipendentemente dalle stagioni, che viene adottata quando ci si trova di fronte sia ad un piccolo branco di pesce particolarmente indolente e che non vuole abboccare in nessun modo, sia quando rimangono nel lago poche trote appena sotto il pelo dell’acqua. La maracas, grazie al suono riprodotto durante il recupero e grazie alla presentazione dell’esca lenta e roteante appena al di sotto del pelo dell’acqua, è in grado di stimolare le trote anche quando proprio non vogliono abboccare. Esistono bombardine galleggianti, in grado di riprodurre il suono tipico della maracas, di diverse marche, tutte simili tra loro anche se a volte differenti per quanto riguarda i materiali, che causano un suono differente, ma l'unica che può essere definita con il termine "maracas", in quanto il termine è stato depositato, è la maracas del produttore Dream Fish.

La montatura per la maracas è praticamente la stessa identica utilizzata per la bombarda; ossia partendo dalla cima della canna ed arrivando all’amo la sequenza di montaggio è: ovviamente la maracas, poi una perlina salvando, la solita immancabile girella tripla ed infine lo spezzone terminale di lenza per il quale si utilizzerà un filo di diametro 0,14 – 0,16 lungo da un minimo di 150cm fino a 200cm; eccone una foto di esempio:

Come potete notare, nella foto, è presente un piombino opzionale; infatti, la lenza per la pesca con la maracas può essere effettuata sia senza zavorre sul terminale, quando le trote sono disposte praticamente con la pinna fuori dall’acqua, per far si che la nostra esca venga recuperata il più in superficie possibile; sia con zavorre come uno o più pallini o styls posti ad una distanza di circa 40 – 60 cm dall’amo quando i pesci si trovano poco più sotto del pelo dell’acqua. Un’alternativa altrettanto valida è quella di sostituire il piombino con un’altra girella tripla, spezzando nuovamente la lenza; essa fungerà da zavorra facendo affondare lentamente l’esca e favorirà ulteriormente la rotazione dell’esca.

by Bonez

 

Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Bonez,
ho acquistato una Maracas 4gr della Fassa e giusto ieri ho preparato una montatura come quella della tua foto per provare questa tecnica di pesca.
Una volta in acqua mi sono accorto che tale maracas affondava! Eppure non avevo usato...

Ciao Bonez,
ho acquistato una Maracas 4gr della Fassa e giusto ieri ho preparato una montatura come quella della tua foto per provare questa tecnica di pesca.
Una volta in acqua mi sono accorto che tale maracas affondava! Eppure non avevo usato zavorra sul filo.
Che mi sia imbattuto in una Maracas difettosa?
Grazie ancora per i tuoi utilissimi consigli.

Leggi Tutto
Michele Z
Bonez Amministratore Autore    Michele Z
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Michele, la maracas non deve affatto affondare. Controlla che non si sia "incastrata" nella girella; diversamente ipotizzo possa essere difettosa. Fammi sapere se risolvi o se ci sono problemi.

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Confermo quanto detto nell'articolo, tecnica eccezionale se utilizzata nelle condizioni ideali: temperature non troppo rigide, essendo una tecnica che lavora abbastanza in superficie, conoscendo bene le dimamiche comportamentali delle nostre...

Confermo quanto detto nell'articolo, tecnica eccezionale se utilizzata nelle condizioni ideali: temperature non troppo rigide, essendo una tecnica che lavora abbastanza in superficie, conoscendo bene le dimamiche comportamentali delle nostre amiche trote. Buon divertimento a tutti!

Leggi Tutto
Delfro
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao.....
io pesco con la maracas e terminale lungo come da tua spiegazione però spesso e volentieri recupero e trovo il terminale totalmente attorcigliato alla maracas facendo dei giri non in pesca........
dove sbaglio secondo te?
Hai consigli o...

Ciao.....
io pesco con la maracas e terminale lungo come da tua spiegazione però spesso e volentieri recupero e trovo il terminale totalmente attorcigliato alla maracas facendo dei giri non in pesca........
dove sbaglio secondo te?
Hai consigli o trucchi per far si che non si ingarbugli tutto?
Grazie

Leggi Tutto
Rinaldo
Bonez Amministratore Autore    Rinaldo
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Rinaldo, il tuo "problema" probabilmente è causato dal fatto che, durante la fase di lancio, non distendi bene la lenza prima della sua caduta in acqua. Per farlo "blocca" con il dito la fuoriuscita di filo dal mulinello immediatamente prima...

Ciao Rinaldo, il tuo "problema" probabilmente è causato dal fatto che, durante la fase di lancio, non distendi bene la lenza prima della sua caduta in acqua. Per farlo "blocca" con il dito la fuoriuscita di filo dal mulinello immediatamente prima che la maracas tocchi l'acqua; in questo modo l'amo andrà a cadere oltre la maracas distendendo al meglio lo spezzone terminale. Nel caso in cui il problema ti si ripresenta puoi effettuare lo spezzone terminale utilizzando un filo dal grosso diametro (0,22 circa) e soltanto gli ultimi 40-50cm utilizzando un fluorocarbon sottile. La rigidità di un filo dal maggior diametro ti aiuterà nel non ingarbugliare.
ciauuuuuuuuuuz

Leggi Tutto
Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Bonez,ho preparato la canna per pescare con la maracas,ora mi chiedo quali esche mi consigli oltre la camula?????

Il recupero deve essere abbastanza lento,in prossimita' di una boccata????

zingaro68
Bonez Amministratore Autore    zingaro68
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao, personalmente utilizzo quasi esclusivamente camole e lombrichi; una volta avvertita l'abboccata fermati pure completamente con il recupero ed attendi che la trota ingoi l'esca e se ne vada con una partenza decisa... ciauuuuuuuuz

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Bonez grazie per queste spiegazioni preziosissime. Ho una domanda che non centra molo con la tecnica "maracas".
Nella spiegazione hai parlato di montatura. Il terminale utilizzato 0.14-0.16. Generalmente questi fili portano una media di...

Ciao Bonez grazie per queste spiegazioni preziosissime. Ho una domanda che non centra molo con la tecnica "maracas".
Nella spiegazione hai parlato di montatura. Il terminale utilizzato 0.14-0.16. Generalmente questi fili portano una media di 2kg-2.5kg. (io utilizzo il fluorocarbon 0.16)
In alcuni laghi molte volte capita di imbattersi in trote da 4-5kg. In questo caso l'unica cosa da fare è lasciar andare la frizione e far stancare la salmonata che ha abboccato!... Però non sempre si vince, quindi capita (come è successo anche a voi nella recensione che avete scritto sul lago Airone) che spacchiamo e oltre alla delusione dobbiamo rifare la montatura. Ora, certamente potrei montare uno 0.18 come terminale, ma consigli su fili o altro? Grazie

Leggi Tutto
Teofishingtrout
Bonez Amministratore Autore    Teofishingtrout
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Il consiglio che mi sento di darti è quello di utilizzare fili di qualità per lo spezzone terminale, possibilmente fluorocarbon, e nello specifico ti consiglio l'OTTIMO TD Brave della Daiwa magari nella misura 0.175 se vuoi avere più possibilità...

Il consiglio che mi sento di darti è quello di utilizzare fili di qualità per lo spezzone terminale, possibilmente fluorocarbon, e nello specifico ti consiglio l'OTTIMO TD Brave della Daiwa magari nella misura 0.175 se vuoi avere più possibilità di vincere la battaglia con trote di taglia. ciauuuuuuuuuz

Leggi Tutto
Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

ma la devo tirare su lentemente facendola saltellare sull'acqua giusto?????:)

billa
Bonez Amministratore Autore    billa
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Esatto! Mantenendo la canna alta...
Ciauuuuuuz

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

In pomeriggio di relax che si pesca con 3 canne.. è possibile lasciarne una ferma con la maracas o è una tecnica esclusivamente attiva?

TJB
Bonez Amministratore Autore    TJB
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

La lenza a maracas è indicata esclusivamente per una pesca a recupero; piochè lasciandola "ferma" l'esca raggiungerà, molto lentamente il fondo del lago.
ciauuuuuuz

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

come posso usare il vetrino maracas e quale tecnica posso usare??

ertrotaa
Bonez Amministratore Autore    ertrotaa
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao er trota, per quanto riguarda la pesca con la maracas, credo tu possa trovare tutto specificato nell'articolo qui sopra; per quanto riguarda ivece il vetrino puoi trovare un articolo dedicato QUI.
ciauuuuuuuuuz

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

scusate vorrei un'informazione, siccome che sono alle prime armi , come si recupera utilizzando una maracas??

Naty90210
Bonez Amministratore Autore    Naty90210
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

Ciao Naty90210, trovi la risposta alla tua domanda leggendo il primo paragrafo dell'articolo sopra.

ciauuuuuuuuz

Bonez
Questo commento è stato minimizzato dal moderatore sul sito

ma la maracas in acqua ha assetto verticale o orizzontale???
GRAZIE

riccardo
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

E’ ormai trascorso circa un anno dalla nascita delle prime bolognesi a marchio Fassa le quali, presentate in occasione della manifestazione: “pescare Show 2015”, hanno fatto la loro comparsa sul mercato qualche mese dopo. Realizzate in carbonio alto modulo denominato “CTC” unito ad una bassissima percentuale di resine, le Spirit bolo appaiono estremamente leggere, bilanciate e “scattanti”. Per tutti coloro a cui non fosse ancora chiaro: Fassa, studia, progetta, produce e vende attrezzature da pesca da oltre trent’anni ed in passato lo ha fatto commercializzando alcuni suoi prodotti (tra cui le canne da pesca) con

{tab A}{slider Alconite}Il termine "alconite" identifica un tipo di materiale all'avanguardia utilizzato per la realizzazione di alcuni passanti (anelli) tra i migliori attualeente in commercio. I passanti in alconite sono tra gli  ultimi nati in casa Fuji e si caratterizzano per una maggiore resistenza alle forze di compressione ed una miglior distribuzione del calore dovuto all'attrito. Rispetto al materiale concorrente al "OP": SIC un anello in alconite pesa all'incirca il 10% meno.{slider Annoccatore}Con il termine "annoccatore" ci si riferisce all'attrezzo utilizzato per ammazzare le trote, immediatamente dopo la loro cattura, riducendone al minimo l'agonia e

Credo che chiunque si sia avvicinato alla trota lago abbia sentito pronunciare gli “storici” nomi che identificano, da sempre, le bombarde affondanti, a marchio Fassa: “Bugiardino”, “Opaco” e “Moretto”. Chi le conosce meglio e le ha adoperate, conoscerà però sicuramente anche i loro punti critici come ad esempio: la scarsa resistenza meccanica e la grossolana precisione di G. Grazie al nostro rapporto di collaborazione, nel corso del 2016, assieme a Fassa, abbiamo così deciso di dar vita ad una nuovissima linea di Bombarde affondanti che prende il nome: “Deep”. Dall’inglese: “in profondità” della serie Deep

Probabilmente alcuni di voi non ne hanno ancora sentito parlare; altri ne conoscono il nome, magari il design ma nulla di più; e così, in questo articolo, vi voglio presentare una nuova serie di canne da pesca specifiche per la trota lago e realizzate dalla stretta collaborazione tra la ditta: "Majora" ed il giovane campione di pesca trota lago bresciano: Fabio Zeni. Personalmente conosco da parecchio tempo Fabio per nome e per fama, ma, purtroppo, tra differenti impegni agonistici e non, ho avuto modo di conoscerlo meglio soltanto poco tempo fa; quando, tra una chiacchiera

Se apprezzi i contenuti offerti da macinator.it puoi dare il tuo contributo, per sostenere le spese di mantenimento del sito. Puoi effettuare la tua donazione scrivendo a: [email protected] oppure CLICCANDO sull'immagine sottostante per donare il tuo contributo attraverso una normalissima carta di credito.


 SITI PARTNER: